PRIMI, RICETTE, Terra

Carbonara Regionale

Lei è perfetta e non si tocca 😍

Però andare ad aggiungere altri ingredienti magari tipici delle nostre regioni che sono piene di eccellenze mi sembrava una buona idea!

Così nasce questa Rubrica che vi porterà in giro per l’Italia e vi proporrà degli abbinamenti golosi che arricchiranno Sua Maestà 😄

Di seguito troverete man mano tutte le Ricette regionali , buon viaggio!🥰

CARBONARA “CAMPANIA”

Ingredienti

-Pasta 200gr

-Guanciale 50gr

-Tuorli 2/3

-Pecorino Romano Dop 50gr

-Pepe in Grani qb

-Mozzarella di Bufala 100gr

-Tarallo Napoletano sugna, pepe e mandorle 1

Procedimento come quello classico; ho pensato di ridurre la quantità di guanciale per un risultato più “pulito” e per bilanciare anche un po’ la quantità di grassi.

Iniziate subito col mettere l’acqua per la pasta sul fuoco che andrà salata leggermente.

Private il guanciale della cotenna e sminuzzate in listarelle non troppo sottili; in una padella capiente fate rosolare il guanciale lasciandolo friggere nel suo grasso a fuoco basso.

Nel frattempo calate la pasta.

In una ciotola unite i tuorli, il pecorino grattugiato ed un pizzico di pepe e lavorate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Scolate la pasta al dente nella padella col guanciale ( si, non lo togliamo come di solito) saltatela aggiungendo acqua di cottura. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare qualche istante; aggiungete la cremina di tuorli e iniziate a saltare la pasta aiutandovi con acqua di cottura.

Amalgamate finché non sarà condita tutta la pasta ed avrete ottenuto la consistenza desiderata.

Impiattate aggiungendo la bufala tagliata a cubetti ed infine sbriciolate il tarallo sul piatto!

CARBONARA “PUGLIA”

Ingredienti

-Pasta 200gr

-Guanciale 50gr

-Tuorli 2/3

-Pecorino Romano Dop 50gr

-Pepe in Grani qb

-Stracciatella 100gr

-Cime di rapa 100/150gr

Anche per questa il procedimento è come quello classico stessa cosa per la quantità di guanciale ridotta.

Iniziate subito col mettere l’acqua per la pasta sul fuoco che andrà salata leggermente.

Private il guanciale della cotenna e sminuzzate in cubetti non troppo piccoli; in una padella capiente fate rosolare il guanciale lasciandolo friggere nel suo grasso a fuoco basso.

Prima di calare la pasta date una scottata alle cime di rapa che avrete mondato. Poi scolatele e saltatele in una padella con un soffritto di aglio.Nel frattempo calate la pasta.

In una ciotola unite i tuorli, il pecorino grattugiato ed un pizzico di pepe e lavorate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Scolate la pasta al dente nella padella col guanciale ( si, non lo togliamo come di solito) saltatela aggiungendo acqua di cottura. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare qualche istante; aggiungete la cremina di tuorli e iniziate a saltare la pasta aiutandovi con acqua di cottura.

Amalgamate finché non sarà condita tutta la pasta ed avrete ottenuto la consistenza desiderata.

Impiattate aggiungendo la stracciatella ( che avrete tenuto a temperatura ambiente) e le cime di rapa ed infine una spolverata di pecorino e pepe sul piatto!

CARBONARA “SICILIA”

Ingredienti

-Pasta 200gr

-Guanciale 40gr

-Tuorli 3/4

-Pecorino Romano Dop 40gr

-Pepe in Grani qb

-Gamberi Rossi 8/10

-Granella di Pistacchio qb

Pulite subito i gamberi per poi sminuzzarli al coltello; ponete il battuto in una ciotola e conditelo con sale, pepe, olio evo e un po’ di succo di limone.

Poi il procedimento è come quello classico stessa cosa per la quantità di guanciale ridotta.

Iniziate subito col mettere l’acqua per la pasta sul fuoco che andrà salata leggermente.

Private il guanciale della cotenna e sminuzzate in cubetti non troppo piccoli; in una padella capiente fate rosolare il guanciale lasciandolo friggere nel suo grasso a fuoco basso.

Nel frattempo calate la pasta.

In una ciotola unite i tuorli, il pecorino grattugiato ed un pizzico di pepe e lavorate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Scolate la pasta al dente nella padella col guanciale ( lo lasciamo anche qui, nonostante i gamberi) saltatela aggiungendo acqua di cottura. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare qualche istante; aggiungete la cremina di tuorli e iniziate a saltare la pasta aiutandovi con acqua di cottura.

Amalgamate finché non sarà condita tutta la pasta ed avrete ottenuto la consistenza desiderata.

Impiattate aggiungendo la tartare di gamberi e una spolverata di pistacchi e pepe sul piatto!

Ultima Ricetta prossimamente..

Condividi su:

4 thoughts on “Carbonara Regionale

  1. Franco ha detto:

    Complimenti! Non ho mai letto una ricetta così interessante!

  2. Che meraviglia di idee!!! Complimenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.